Made in Marche Regione Marche

 

Antiche tradizioni produttive, artigianato locale, una realtà industriale plurisettoriale, una forte economia distrettuale: Tutto questo è Made in Marche.

Dal distretto plurisettoriale di Recanati, Osimo e Castelfidardo a quello del tessile-abbigliamento di Urbania, Sant’Angelo in Vado, Pergola e di Sassocorvaro, dal distretto del legno e mobile di Pesaro, Fossombrone e Piandimeleto alla meccanica fabrianese, dalle pelli e dal cuoio di Civitanova Marche al distretto delle calzature di Fermo, dalla produzione di cappelli nelle zone di Montappone e Massa Fermana al distretto agroindustriale di San Benedetto del Tronto.


Sono questi i principali distretti della Regione Marche, una realtà industriale che unisce da sempre ad un forte senso di appartenenza locale e ad un peculiare modello di relazioni sociali e produttive, una elevata specializzazione professionale ed una continua interazione fra i principali attori operanti nelle diverse “valley” produttive.

Principali specializzazioni produttive:
Distretto delle meccanica:

  1. Produzione di elettrodomestici bianchi
  2. Produzione di cappe aspiranti

Distretto tessile-abbigliamento:

  1. Produzione capi di abbigliamento
  2. Ricerca, progettazione e informatizzazione dei macchinari

Distretto del legno e mobile:

  1. Costruzione di mobili in legno (soggiorni e camere da letto)
  2. Comparto delle cucine
  3. Specializzazioni produttive a completamento delle attività della filiera principale

Distretto pelli cuoio e calzature:

  1. Produzione di pelli e cuoio
  2. Produzione di calzature per tutte le categorie di consumatori (donna, uomo, bambino)
  3. Produzione di tutte le componenti per calzature

Distretto delle calzature:

  1. Produzione di calzature per tutte le categorie di consumatori
  2. Produzione di tutte le componenti ed i materiali per le calzature

Distretto del cappello:

  1. Produzione e confezione di copricapo in paglia
  2. Confezione di cappelli e copricapi di altra forma/materiale (per donna, uomo, bambino)
  3. Lavorazione di altri accessori per l’abbigliamento (guanti, sciarpe e scialli)

Distretto agroalimentare:

  1. Ortofrutta
  2. Lavorazione e conservazione del pesce
  3. Produzione di vini
  4. Produzione di imballaggi specifici
  5. Progettazione e costruzione di macchinari, impianti per la lavorazione, conservazione e confezionamento dei prodotti e relative attività di servizio (assistenza, manutenzione, commercializzazione di articoli tecnici, ecc.)